Tu non sei le tue Paure

"In tanti anni di lavoro su campo ho potuto constatare come sia la principale causa del decremento della prestazione degli atleti".

L’ansia porta gli atleti a concepirsi insicuri e poco efficaci. Quest’immagine di fragilità riflette le paure dell’atleta.
Ma queste paure non descrivono le reali capacità e le effettive competenze di cui l’atleta può disporre per affrontare la sfida sportiva.

Ecco perchè è fondamentale imparare a non identificarsi con le proprie paure!

In queste pagine si insegna a effettuare un’efficace mappatura emotiva e del proprio stato di attivazione. Si imparano le principali tecniche di mental training per gestire l’ansia pre-gara, per

trasformare l'ansia da nemica ad alleata

e considerarla non come un ostacolo, ma come una risorsa, una spinta in più in più per poter esprimere il proprio potenziale al 100%

Imparare a gestire l’ansia non significa eliminarla, perché l’ansia fa parte del nostro ventaglio emozionale.

Significa invece imparare qual è lo stato di attivazione ottimale che permette a ogni atleta di performare al massimo delle proprie capacità.