Master MAPS, si parte a novembre!

Il 14 novembre prende ufficialmente il via l’edizione 2020/2021 del Master in Psicologia dello Sport. Esperienza, competenza e passione sono i valori che portiamo in aula per il nostri studenti.

Professionismo e divertimento

Il concetto comune di divertimento non è generalizzabile, il più delle volte nemmeno applicabile alle prestazioni di alto livello agonistico. È piuttosto un contenitore di molte diverse sensazioni, che concorrono a sostenere la motivazione di un atleta.

Atleti e Social Network

Atleti e Social Network

Non è più possibile farne a meno: lo smartphone è uno strumento di lavoro e di studio, siamo costantemente iper-connessi e sempre potenzialmente reperibili, le informazioni ci arrivano veloci, lasciano poche tracce e azzerano le nostre capacità di concentrazione. Quali sono le conseguenze sul rendimento sportivo?

Il contagio è come un infortunio: servono tempo, forza e pazienza

Sport e Quarantena

Il tempo che stiamo vivendo in alcuni fa riattivare memorie lontane che vengono dal campo. Chi è stato giocatore, infatti, lo sa: l’infortunio arriva quando meno te lo aspetti e improvvisamente rivoluziona la quotidianità. Possiamo accelerare o rallentare, ma c’è un ingrediente essenziale in ogni rieducazione: la pazienza.

Neuroscienze, Effetto Mirror e Mental Training

Neuroscienza Effetto Mirror

Forse non tutti sanno che le neuroscienze possono aiutarci a comprendere alcune tra le principali dinamiche che regolano i comportamenti agonistici dell’atleta.
In particolare nell’utilizzo di alcune tecniche di preparazione mentale come l’allenamento ideomotorio, la psicologia dello sport fa leva sull’esistenza di una particolare classe di neuroni presenti nel cervello umano, chiamati “Neuroni Specchio”.

Il paradosso agonistico

Mental Training Paradosso Agonistico

Il paradosso agonistico è un incastro psicologico. Ne esistono diversi e possono “colpire” l’inconscio degli atleti, soprattutto di quelli più in vista come i vincitori di una medaglia olimpica o di trofei importanti. Confermare il successo può diventare un incubo!

300 al minuto!

self talk

È il numero di parole che ci diciamo in sessanta secondi. Sembrano tante, a volte non ci accorgiamo nemmeno, eppure il dialogo interno, o self-talk, è molto importante: può condizionare le nostre azioni nel bene e nel male.